Genetiche della Cannabis: come funziona la linea genetica delle varietà di erba

Genetiche della Cannabis: come funziona la linea genetica delle varietà di erba

Le genetiche della cannabis controllano lo sviluppo e la crescita delle piante. Ma non solo, definiscono anche il profilo dei cannabinoidi, la produzione dei terpeni, la produttività e molti altri fattori che caratterizzano le proprietà dei nostri semi di cannabis preferiti. Sapere qualcosa in più sulla storia genetica della cannabis ci permette di capire come si sono evolute nel tempo le varietà di cannabis. Può anche aiutarvi nell’identificare nuove varietà simili alle vostre preferite già esistenti.

Riassunto:
La storia delle genetiche della cannabis dalle landrace ( varietà di cannabis autoctona) a quelle di nuova generazione
Linea genetica delle varietà di cannabis: come funziona la genetica nella cannabis
La ricerca e i test sulle genetiche della cannabis sono fondamentali
Identificare le genetiche delle varietà di cannabis
Perfezionare le genetiche e gli incroci della cannabis

La storia delle genetiche della cannabis dalle landrace ( varietà di cannabis autoctona) a quelle di nuova generazione

La cannabis è conosciuta dall'uomo da migliaia di anni. Oltre ad offrire un piacere ricreativo e dei benefici medici, le fibre hanno svariati usi pratici e i semi sono una risorsa alimentare altamente nutriente. Ciò ha dato alla cannabis un appeal internazionale duraturo che non mostra segni di rallentamento. Infatti, l'interesse per la cannabis e le sue genetiche non è mai stato maggiore.

Cosa sono le genetiche di cannabis landrace (autoctone)?

Le genetiche landrace sono delle varietà di una cannabis antica che si è adattata naturalmente per lunghi periodi di tempo a crescere in condizioni geografiche e climatiche molto diverse. Per esempio, si pensa che i ceppi indica si siano evoluti per crescere bene in condizioni climatiche più fredde, mentre i ceppi sativa si siano evoluti per una crescita ottimale dove le condizioni erano più tropicali.

Correlati:
Indica vs Sativa: Origini, Usi ed Effetti

Cosa sono le moderne genetiche ibride di cannabis ?

Modern hybrid cannabis genetics

Utilizzando le conoscenze esistenti in materia di agricoltura e di coltivazione, i primi antichi consumatori di cannabis probabilmente tenevano da parte le loro genetiche preferite per vedere se sarebbero migliorate con qualche eventuale intervento di breeding o qualche incrocio con altre varietà. Molti breeders di cannabis moderni hanno lavorato instancabilmente incrociando svariati ceppi landrace insieme ad ibridi moderni. Negli ultimi anni il Nord America è stata una fonte preziosa di nuove genetiche e di nuovi ibridi. Spesso i produttori di cannabis su larga scala con licenze autorizzate coltivano migliaia di semi di cannabis ogni anno. Le piante più produttive che hanno i profili di cannabinoidi ed i terpeni migliori spesso vengono tenute da parte per un lavoro di breeding futuro.

Le genetiche di cannabis spiegate

Spesso gli ibridi moderni prendono le migliori genetiche e le incrociano nel tentativo di trovare una nuova genetica che mostra delle proprietà superiori a quelle di entrambi i genitori. Questo processo di "breeding selettivo" e si ripete spesso nell'arco di diverse generazioni. E’ un procedimento che permette al breeder esperto la possibilità di spingere le genetiche della cannabis al loro limite. Una volta che è completamente stabilizzata, la genetica migliore diventa la base dei migliori semi di cannabis. Molte varietà possono essere ricondotte ai 3 ceppi principali nel breeding di cannabis moderno, Haze, Skunk e Kush.

Correlati:
Haze, Skunk e Kush, le 3 pietre miliari delle varietà di cannabis moderne
Skunk: cos’è e come si è evoluta questa varietà di cannabis?

Dopo diversi decenni di ricerca, di selezione e di ibridazione sulle genetiche della cannabis la mappa delle genetiche al giorno d’oggi è più diversificata che mai. Oltre ai semi di cannabis regolari e ai semi femminizzati ora ci sono anche quelli autofiorenti. Oltre a quelli è ora possibile acquistare anche semi di cannabis ricchi di cannabinoidi speciali come il CBG o il THCV. Potete acquistare semi di cannabis outdoor che sono stati creati selettivamente per le coltivazioni outdoor.

I seguenti link vi daranno un’idea sulla diversità delle genetiche della cannabis moderna.

Correlati:
La Top 5 delle varietà di cannabis outdoor
La nostra top 5 dei semi di cannabis USA
La Top 5 dei semi Autofiorenti dai raccolti migliori
La Top 5 dei semi femminizzati indoor dai raccolti più abbondanti

Linea genetica delle varietà di cannabis: come funziona la genetica nella cannabis

Mahmoud, Dutch Passion Head of Genetics with some tissue culture cannabis projects

Identificare le genetiche della cannabis e comprendere che tipo di proprietà producono sono le basi del breeding. Le banche del seme di cannabis più datate e originali come Dutch Passion hanno avuto la fortuna di avere accesso a un’intero gene-pool di genetiche di cannabis antiche e rare.

Molte di queste genetiche furono raccolte durante le spedizioni di Dutch Passion negli anni '70 e '80 in regioni ad oggi inaccessibili a causa dei conflitti moderni come ad esempio l’Afghanistan. Alcune di queste genetiche di cannabis originali sono con ogni probabilità uniche ed insostituibili. Vengono conservate in congelatore e tenute con cura per le prossime ricerche di breeding e per progetti di coltura di tessuti ad alta tecnologia.

Per i produttori di semi l'importanza di genetiche verificate non può essere sopravvalutata. Anche perché se l’intento è quello di migliorare le genetiche è utile sapere da cosa si parte. La genetica dei semi di cannabis definisce il tipo e la qualità del vostro eventuale raccolto. La maggior parte dei coltivatori desidera un mix vincente tra fiori di alta qualità, un THC elevato, dei raccolti generosi ed un processo di coltivazione non complicato. La genetica combinata alle condizioni ambientali di coltivazione che vengono fornite alle piante è ciò che determina il livello di qualità finale. La qualità finale è direttamente correlata alla linea genetica della cannabis.

Correlati:
Come trovare la miglior varietà di cannabis per le tue esigenze

Naturalmente, anche con un ceppo di cannabis collaudato e stabilizzato correttamente possiamo aspettarci che si verifichino alcune variazioni naturali, dandovi una serie di fenotipi differenti. Il seguente articolo vi aiuta a capire come una stessa genetica possa dare origine a delle sottili differenze nelle singole piante di cannabis.

Correlati:
Capire i fenotipi, i genotipi e i chemiotipi della cannabis

L'unico modo per garantire una genetica identica tra più piante di cannabis è quello di prendere delle talee (a volte anche note come cloni di cannabis) dalla stessa pianta madre, che dovrebbero crescere in copie geneticamente identiche alla madre. Tuttavia, è importante affermare che l'espressione genetica finale di qualsiasi pianta di cannabis (comprese talee e cloni) è fortemente influenzata dall'ambiente di coltivazione in cui cresce. Ciò significa che l’intensità della luce, la temperatura, l'umidità, l’alimentazione ecc giocheranno tutti un ruolo enorme nello sviluppo della vostra pianta di cannabis, indipendentemente dalla genetica dei suoi semi.

La ricerca e i test sulle genetiche della cannabis sono fondamentali

Ci sono diversi aspetti importanti per una ricerca efficace e mirata sulle genetiche di cannabis. In primo luogo, è necessario iniziare con delle genetiche della miglior qualità. Nel caso di Dutch Passion le genetiche provengono dalla nostra eredità unica di semi di cannabis rari e originali degli anni Settanta e Ottanta. Oppure possono provenire dalla nostra rete globale di breeders, contatti e professionisti della cannabis.

Ma partire con le genetiche migliori con cui lavorare è solo l'inizio della storia. Saperle ibridare e stabilizzare è un lavoro che richiede molti anni di sforzi, per non parlare del saper creare i semi femminizzati o autofiorenti che ovviamente richiedono un ulteriore, intricato e complicato lavoro. Se volete creare delle varietà ricche di nuovi cannabinoidi, allora avrete bisogno non solo di tempo, ma di risorse di laboratorio quali la coltura dei tessuti e l'analisi dei cannabinoidi e dei terpeni, oltre che una grande esperienza. Inoltre, è di grande aiuto avere un esperto e qualificato specialista di genetiche di cannabis capace di pianificare il progetto dall'inizio alla fine!

Genetiche della cannabis e cultura dei tessuti, nuovi modi di produrre semi di cannabis perfezionati

Oltre alle genetiche migliori, è necessario avere accesso alle tecnologie più recenti. Dutch Passion ha investito molto in tecnologie come la cultura dei tessuti. Se combinate a delle analisi di laboratorio professionali (che determinano, ad esempio, i profili dei cannabinoidi e dei terpeni), queste moderne tecnologie possono consentire ad un coltivatore professionista di ottenere enormi vantaggi per quanto riguarda la velocità e l’attenzione della sua ricerca. Questo tipo di ricerca sulle genetiche della cannabis è tutt'altro che economica, ma è innegabilmente efficace.

Questo approccio moderno e tecnologico alle genetiche è un grande miglioramento rispetto a quello meno sofisticato utilizzato una volta (che viene ancora oggi utilizzato da molte banche del seme più piccole).

Investire in equipaggiamenti moderni ad alta tecnologia per migliorare le genetiche della cannabis è molto costoso, ma produce enormi vantaggi per i fornitori di semi di cannabis più affidabili. Nel caso di Dutch Passion ad esempio queste tecnologie hanno permesso di essere i primi a mettere sul commercio i "semi di cannabis con cannabinoidi speciali" come i semi ricchi di CBG (CBG-Force & Auto CBG-Force) e i semi ricchi di THCV (THC-Victory). Se il CBG o il THCV si riveleranno importanti e preziosi come il THC ed il CBD, allora lo sforzo sarà stato sicuramente ripagato pienamente.

Le migliori genetiche di cannabis del 2020, e nei decenni successivi arriveranno da quei breeders in grado di utilizzare le migliori genetiche e le tecniche più sofisticate. Guardando al futuro ci aspettiamo che la coltivazione della cannabis diventi sempre più sofisticata ed high-tech.

Identificare le genetiche delle varietà di cannabis

Molti coltivatori di cannabis si chiedono come fare a capire se hanno a disposizione una buona genetica di cannabis. Semplicemente guardandolo, un seme di cannabis, non potrà dirvi nulla sul risultato finale.

Correlati:
What can the appearance of a cannabis seed indicate?

La forma, il colore o la dimensione del seme non sono sicuramente indicatori efficaci del risultato finale. Chi davvero comprende il funzionamento delle genetiche di cannabis conosce appieno l'importanza della ricerca ancor prima di decidere di acquistare qualunque seme. Probabilmente non comprerete tanti semi di cannabis ogni anno, conducete quindi la vostra ricerca con attenzione e cercate di scegliere i migliori semi di cannabis che potete da un fornitore di cui vi fidate.

Perfezionare le genetiche e gli incroci della cannabis

Dutch Passion cannabis genetics tissue culture research

Il breeding della cannabis è cambiato radicalmente negli ultimi due decenni. La scienza e i progressi ad alta tecnologia ci hanno permesso di esplorare le genetiche della cannabis ad un ritmo più veloce e con approfondimenti maggiori. Se volete una varietà di semi di cannabis ricca di THC (o anche senza THC!), al giorno d’oggi avete più opzioni che mai.

Le genetiche vengono costantemente migliorate, soprattutto dai produttori di semi di cannabis di alta qualità ad alta tecnologia. Nei prossimi anni emergeranno nuovi cannabinoidi, che susciteranno un enorme interesse medico, dato che i ricercatori si impegneranno sempre più ad esplorare quali sono i cannabinoidi più efficaci per specifiche condizioni mediche. Tenete d'occhio le banche del seme di cannabis più affidabili, che hanno a disposizione le migliori risorse e che utilizzano gli strumenti e le tecniche di ricerca più moderni. E ricordate che le genetiche migliori derivano da un'attenta e paziente ricerca... non a caso.

Ovviamente i migliori semi di cannabis non potranno mai raggiungere appieno il loro potenziale se non vengono coltivati nelle corrette condizioni. Ricordate sono molti i fattori ambientali che hanno un grande effetto sul risultato finale dei vostri semi di cannabis. Eccone alcuni...

Fattori che influenzano la genetica delle vostre varietà di cannabis

Scegliendo i migliori semi di cannabis è sicuramente il modo migliore per iniziare a coltivare. Ma dovete anche essere consapevoli dei vari parametri capaci di influenzare il modo in cui i vostri semi cresceranno. Ecco alcuni dei principali fattori ambientali da tenere d’occhio.

Correlati:
Optimising your cannabis grow room conditions

  • Tipo di terreno o substrato. Oltre a fornire il nutrimento, il substrato dovrebbe anche permettere all'ossigeno di raggiungere le radici. Il substrato influenza la velocità, il vigore e la salute della coltivazione. Buoni terreni di coltura permettono una crescita rapida e sana delle radici

    Correlati:
    Le radici della cannabis. Radici sane significano piantine di cannabis sane
  • Quantità di luce. La cannabis ama un'alta intensità luminosa in fioritura. Se l'intensità della luce è inferiore alle sue necessità (o se lo spettro luminoso è scarso) possiamo aspettarci delle rese inferiori. I migliori coltivatori di cannabis trovano dei risultati di qualità superiore passando da luci HPS alle più moderne luci di coltivazione a LED.

    Correlati:
    Growing cannabis with LED grow lights
  • Angolo di luce. I fiori si sviluppano al meglio quando vengono esposti alla luce diretta, quelli che rimangono in ombra tendono a rimanere più piccoli. Alcuni coltivatori infilano le grandi foglie a ventaglio al di sotto dei fiori per consentire loro una maggiore illuminazione. Altri invece aggiungono una luce in più (o un light-rail) per migliorare la qualità della luce su tutta la superficie coltivata.
  • Nutrimento. Evitare di sovralimentare o sottoalimentare le vostre piante di cannabis è la chiave per mantenerle nel loro "punto perfetto" dalla semina al raccolto. Se date alle vostre piante di cannabis delle sostanze nutritive troppo forti, la pianta "brucerà" le radici e le foglie, danneggiando così la vostra coltivazione in modo permanente.
  • Periodo di crescita vegetativa. Quando si coltivano dei semi di cannabis femminizzati che dipendono dal fotoperiodo potete scegliere la durata della crescita vegetativa. Di solito si scelgono dalle 4 alle 6 settimane. Un periodo di vegetativa più breve porterà a delle piante più piccole con delle rese minori. Un periodo di vegetativa più lungo produrrà delle piante più grandi e dei raccolti più abbondanti.
  • Distanza tra la pianta e la fonte di luce. Mettendo le vostre piante troppo lontane dalla luce potrebbero fare fatica a crescere velocemente come una pianta che, invece, ha a disposizione una fonte di luce ottimizzata. Potete utilizzare dei misuratori di luce per misurare con precisione i livelli di PPFD (intensità luminosa).
  • I tempi di raccolta. Coltivatori diversi hanno atteggiamenti diversi per quel che riguarda il raccolto della cannabis. Alcuni preferiscono un effetto più vivace ed energetico di una cannabis precoce con i tricomi che sono ancora chiari. Altri preferiscono un raccolto tardivo con un effetto più pesante ed i tricomi più ambrati. La maggior parte dei coltivatori preferisce la via di mezzo.

    Correlati:
    Come essiccare e conciare la cannabis. Qual è il metodo migliore?
  • Effetti dell'ibridazione. Se la vostra genetica è stata ibridata, potreste notare alcune piante che hanno una leggera dominanza indica, mentre altre mostrano delle caratteristiche più tendenti al sativa. Sono tanti i coltivatori che amano i risultati e il vigore di una coltivazione di semi di cannabis ibridi.

    Correlati:
    Le migliori varietà ibride di cannabis

Le migliori genetiche dei semi di cannabis

Coltivare semi di cannabis è un investimento in termini di tempo, fatica e denaro. Sicuramente non vorrete passare svariati mesi a coltivare semi di cannabis di bassa qualità, per questo vi conviene fare la vostra ricerca attentamente. Volete solo coltivare dei semi di cannabis con un THC molto elevato? Se è così, i seguenti link saranno una lettura interessante.

Correlati:
Auto Cinderella Jack, l’autofiorente più forte della terra con più di 25% di THC
Dutch Passion’s highest THC seeds, the ‘Extremely High THC Seed Collection’

Molti coltivatori di cannabis si sorprendono nello scoprire che preferiscono delle varietà che NON hanno i livelli di THC più elevati (dal 25% in su). Una ricerca del governo olandese ha mostrato che i livelli medi di THC nei campioni di cannabis dei coffeeshop olandesi si aggirano intorno al 16%. È una percentuale più bassa di quanto molti avrebbero immaginato. Ciò suggerisce che molte persone preferiscono fare uso di varietà di cannabis che hanno dei livelli di THC decisamente al di sotto dei valori massimi. Non lasciatevi scoraggiare dalle varietà di cannabis che hanno dei livelli di THC medi (intorno al 15%). Molte persone ritengono che questi ceppi offrano il massimo piacere senza quell'ansia che a volte può derivare dall'uso di una varietà decisamente un po' troppo potente.

Correlati:
Cos’è un alto contenuto di THC per la Cannabis?

Dutch Passion è felice di continuare a fare da pioniere e a guidare la ricerca dei nuovi cannabinoidi. Oltre ad essere stata la prima ad aver lanciato i semi di cannabis che producono piante ricche di CBG e THCV, ora sta studiando altri nuovi cannabinoidi. Alla fine, si spera che verranno lanciati in futuro come nuovi semi di cannabis femminizzati (o semi autofiorenti). Continuate a leggere i blog di Dutch Passion per le ultimissime informazioni e annunci!

Oltre a ricercare i nuovi cannabinoidi, Dutch Passion è fortemente concentrata sul lancio delle migliori varietà ricche di THC. Auto Power Plant fa parte di questo nuovo release, fornisce raccolti molto abbondanti in circa 11 settimane con delle cime particolarmente potenti e ricche di THC.

Se avete delle genetiche di cannabis preferite, potrebbe interessarvi provare qualche varietà correlata alle vostre preferenze. Una tabella delle linee genetiche vi mostra le famiglie delle genetiche imparentate tra loro. In Dutch Passion abbiamo, ad esempio, la famiglia dei semi di cannabis ‘Orange Family’, che sono tutti strettamente correlati alla genetica originale dell’Orange Bud.

Orange Family of cannabis seeds

Abbiamo anche la ‘Blue Family’, si tratta di semi di cannabis tutti legati alla genetica Blueberry. Conoscere le genetiche di cannabis che più amate, potrà aiutarvi nelle scelte future sul tipo di semi di cannabis che coltiverete.

Blue Family of cannabis seeds

Potete anche scegliere semi di cannabis della famiglia Skunk, semi speciali USA o altri tipi di genetiche.

USA Special family of cannabis seeds

Qualunque sia la genetica di cannabis che scegliete di coltivare, speriamo che vi divertiate nel farlo!

Genetiche della Cannabis: come funziona la linea genetica delle varietà di erba
Ottobre 16th 2020
Categorie : Varietà di Cannabis

lascia un commento