Hangover da erba: come evitare di svegliarvi ancora high

Hangover da erba: come evitare di svegliarvi ancora high

I postumi di una sbornia da erba: fatti o finzione? Molti amanti della cannabis ritengono che uno dei grandi vantaggi della cannabis rispetto all'alcol è che di solito ci si sveglia con la mente lucida, mentre l'alcool può causare dei postumi da sbornia capaci di rovinarvi la giornata. Nei casi peggiori, i postumi di una sbornia da alcol provocano nausea e mal di testa incessanti con un disagio che sembra non finire mai. Ma un consumo eccessivo di cannabis può davvero causare una sbornia da erba?

Chi è eccessivamente indulgente con la marijuana può segnalare qualche effetto da sbornia di cannabis il giorno successivo. Ciò può succedere particolarmente a chi ama gli edibles pesanti a base di cannabis. Chi ama consumare grandi quantità di olio di cannabis, noto anche come RSO (Rick Simpson Oil) o olio di hashish può sperimentare una testa potenzialmente annebbiata, letargia e un po' di stanchezza il giorno successivo. Quindi gli effetti dei postumi della sbornia da erba sono una cosa reale o semplicemente una discutibile esagerazione dei fatti?

Riassunto:
Fattori chiave che potrebbero causare un hangover da erba
Hangover da erba / hangover da cannabis, fatti o finzione?
Quali sono gli effetti di un hangover da erba?
Sintomi da sbornia di cannabis e cure consigliate
L’erba è in grado di curare un hangover da alcool?
Come prevenire un hangover da erba

Fattori chiave che potrebbero causare un hangover da erba

Key factors for a weed hangover

Il THC è un potente cannabinoide, ma è davvero in grado di causare una sbornia da erba? Uno degli effetti collaterali del proibizionismo della cannabis è stato un sottofinanziamento cronico degli studi medici scientifici su quelli che sono gli effetti medici sull'uso della cannabis. Ancora oggi i ricercatori stanno solo raschiando la superficie mentre cercano di capire i vari usi medici del THC. E questo è solo uno fra le decine di cannabinoidi che abbia dei sospetti usi medici. Ma ci sono stati un paio di studi interessanti, certo limitati, sul concetto di una sbornia da THC.

Questo studio di Chait, Fischman e Schuster (1985) ha esaminato il tema dei postumi della sbornia da erba su 13 volontari maschi. Per essere statisticamente significativi, gli studi dovrebbero idealmente monitorare diverse migliaia di partecipanti. Non solo, dovrebbero essere un mix tra maschi e femmine di diverse fasce d'età ed etnie. Durante questo studio, ai soggetti è stato somministrato un joint (fatto con erba che conteneva solo il 2,9% di THC) o un placebo. Poi sono stati dati loro alcuni esercizi di memoria o test simili di brain teasing con un ulteriore test di controllo la mattina seguente.

La ricerca ha confermato dei postumi di sbornia nel gruppo che aveva fumato il 2,9% di THC la sera precedente. Il riassunto del gruppo di ricerca rivela che "i risultati suggeriscono che il fumo di marijuana può recare degli effetti residui (postumi da sbornia) il giorno dopo in cui si è fumato". La natura precisa e l'estensione di questi effetti, così come le loro implicazioni pratiche, restano da determinare".

Questo studio, tuttavia, presenta dei seri limiti. Con soli 13 partecipanti maschi è difficile trovare una risposta definitiva alla domanda "è possibile ottenere una sbornia da erba? È altrettanto possibile che questa conclusione sia stata causata da qualche individuo che ha ottenuto dei punteggi diversi nel test sulla memoria.

Hangover da erba / hangover da cannabis, fatti o finzione?

Nel 1998 è stato condotto da Fant, Heischman, Bunker e Pickworth uno studio ancora più recente. Questa ricerca sui postumi di una sbornia da marijuana ha concluso che "gli effetti residui del fumo di un singolo joint di marijuana sono minimi". Tuttavia, anche questo studio ha i suoi limiti, avendolo condotto esclusivamente su un totale di 10 partecipanti maschi. Anche in questo caso, lo studio ha considerato esclusivamente gli effetti di un singolo joint.

Tuttavia, l'evidenza ripetuta dai consumatori di cannabis suggerisce che una sbornia da erba (se la si può chiamare sbornia) tende a non essere associata ad un joint o ad un vaping occasionale. Invece, gli effetti mattutini del post cannabis tendono ad essere associati maggiormente a coloro che consumano olio di cannabis (olio di hashish) o dei potenti prodotti commestibili a base di cannabis ricchi di THC. Poche persone riferiscono di un mal di testa dopo aver fumato erba. Mentre gli effetti più noti di una sbornia da cannabis tendenzialmente sono più una sorta di nebbia cerebrale residua relativa all'uso di erba durante le sere precedenti, che solitamente viene accompagnato da una sensazione di letargia e dalla mancanza di motivazioni.

Ma è altamente improbabile che il tipo di persona che ama così tanto le capsule all’olio di cannabis o i prodotti commestibili a base di cannabis si senta particolarmente a disagio o in qualche modo angosciato da qualche semplice postumo del giorno dopo. Anzi, molti probabilmente apprezzerebbero l'esperienza.

I consumatori di cannabis più assidui, che amano i cibi ricchi di THC o l'olio di cannabis, ritengono che i postumi della sbornia sono molto simili all’effetto leggermente stordente che si prova qualche ora dopo un vaping di erba ad alto THC. In altre parole, nulla di cui preoccuparsi. Ma che dire degli altri possibili effetti collaterali di una sbornia di erba? Esistono degli effetti fisici del giorno dopo causati da un consumo eccessivo di cannabis?

La cannabis può causare disidratazione?

Does weed cause dehydration?

L'alcol può causare una grave disidratazione, che a sua volta è colpevole di rendere la temuta sbornia da alcol un'esperienza ancor più miserabile e faticosa. Ma l'erba è davvero capace di disidratare? Alcuni proibizionisti anti-cannabis sostengono che la marijuana sia ancora più disidratante dell'alcol. Robert White è un avvocato ed ex direttore della guerra anti-droga negli Stati Uniti. È autore del libro "Going to Pot: Why the rush to legalize marijuana is harming America" - Perchè la corsa alla legalizzazione della marijuana sta danneggiando l’America (Center Street, 3 febbraio 2015).

Forse non vi sorprenderà troppo che sia arrivato alla conclusione che la cannabis possa causare una grave disidratazione. Tuttavia, le sue scoperte non vengono supportate altrove e mancano di qualsiasi esame o prova scientifica. Forse confonde gli effetti occasionali della cannabis con una classica disidratazione. La "bocca felpata" è il modo di dire quando l'uso di cannabis può causare una temporanea diminuzione delle secrezioni delle ghiandole salivari una volta che vengono stimolati i recettori dei cannabinoidi CB1 e CB2.

Bisogna chiarire che, la bocca felpata è un effetto a breve termine che non colpisce tutti, e certamente non deve essere confuso con una grave disidratazione. Chiunque sia interessato a saperne di più sulla scienza che si nasconde dietro al THC e alla diminuzione delle secrezioni salivari dovrebbe dare un'occhiata a questo documento scientifico di Prestifilippo et al.

Tuttavia è sempre un'idea sensata e una buona pratica per tutti sapere l’importanza che ha il rimanere idratati. I consumatori di cannabis che si divertono a saccheggiare il frigorifero prima di andare a letto dovrebbero anche considerare e scegliere con cura che tipo di cibo vanno ad ingurgitare prima di dormire. Sicuramente una pizza piccante e salata appena prima di andare a dormire (e senza bere) vi farà svegliare nella notte sentendovi assetati!

Quali sono gli effetti di un hangover da erba?

Molti intenditori di cannabis vorrebbero sapere se esistono degli effetti significativi di una sbornia da marijuana. Gli amanti della cannabis tendono spesso a preferire la cannabis all'alcol proprio perché la ritengono più sicura e con degli effetti collaterali meno spiacevoli. Uno dei motivi principali per cui la gente preferisce la cannabis all'alcol è che raramente lascia degli strascichi sul giorno dopo.

Quanto dura un hangover da erba? Se accusate i postumi di una sbornia da edibles sappiate che svaniscono semplicemente con l'avanzare della giornata. Non c'è un modo rapido per curare i postumi della sbornia o per eliminare quella sensazione di annebbiamento. Anche se alcuni ritengono che una gocciolina di olio al CBD sia un modo efficace per moderare gli effetti persistenti del THC.

Hangover da erba vs hangover da alcool

Cannabis vs alcohol

Una sbornia provocata dall’alcool tecnicamente viene causata dagli effetti della tossicità che l'alcool ha sul corpo. Se consumate una grande quantità di alcol, il vostro corpo farà fatica a far fronte a tutti gli effetti collaterali che egli produce. Gli effetti disidratanti dell'alcol sono la ragione principale per cui ci si sente disperatamente giù di tono e malati dopo aver bevuto troppo. L'alcol è un potente diuretico, che fa urinare più del necessario, traducendosi quindi in disidratazione. Di conseguenza, è probabile che sarete costretti a letto tutto il giorno. Nei peggiori casi di postumi di sbornia da alcol, persino un bicchiere d'acqua può causare vomito.

Al contrario, il consumo eccessivo di cannabis non produce gli stessi effetti. La maggior parte dei consumatori di cannabis probabilmente non considera i postumi di una sbornia da erba come un problema reale. L’unica cosa che sentirete probabilmente sarà la testa un pò annebbiata e la consapevolezza di avere degli effetti residui di THC nel corpo. E anche in questo caso, è probabile che sia solo il più assiduo dei consumatori a notarlo. La maggior parte dei consumatori abituali di cannabis non considera così miserabile il fatto di svegliarsi ancora high (o svegliarsi sentendosi leggermente high) come svegliarsi dopo una sbornia di alcolici. Quando si tratta mettere a confronto una sbornia di erba con una di alcol, sicuramente è quella da alcol ad avere la reputazione di rovinarvi la giornata!

Sintomi da sbornia di cannabis e cure consigliate

Molti consumatori abituali di cannabis si interrogano se la cannabis sia effettivamente in grado di causare una sbornia del giorno dopo. L'esperienza di Dutch Passion nel corso di diversi decenni nell'industria cannabica suggerisce che i sintomi dei postumi di sbornia da erba, se esistono, sono relativamente leggeri e tendono ad essere percepiti come una conseguenza ad un uso pesante di olio di cannabis o del consumo di forti concentrati di cannabis o di edibles.

Una raccomandazione generale per l'uso di cannabis è quella di iniziare con delle dosi ridotte e di aumentarle lentamente solo nel momento in cui ci si sente a proprio agio. Cercate di monitorare sempre gli effetti e state attenti ad eventuali segnali di un potenziale problema.

Quando si tratta di prevenire i postumi della sbornia bisogna anche considerare che gli effetti si affievoliscono man mano che si continua a fumare. Il primo vaping o joint della serata spesso vi sembrerà il più potente. Le sessioni successive sembra che abbiano un effetto relativamente più light. Vale la pena ricordarlo nel momento in cui vi ritroviate a vaporizzare o a fumare sempre più freneticamente prima di andare a letto. Un'opzione è quella di risparmiare un po' della vostra erba per il fine settimana e di moderare il consumo serale nel momento in cui vi accorgete che diventa sempre meno efficace. La vostra erba durerà più a lungo e potrete fumare in maniera più coscienziosa.

Il team di Dutch Passion non pretende di essere un team medico e perciò non vuole fare raccomandazioni mediche. Ma le seguenti esperienze ed i feedback dei nostri clienti possono essere una lettura utile.

Risvegliarsi ancora high e con il mal di testa

Svegliarsi con il mal di testa può accadere sia ai consumatori che ai non consumatori di cannabis. Spesso la disidratazione è la causa principale del mal di testa, quindi preparatevi in maniera corretta prima di andare a letto. Mangiate e bevete in modo sensato, evitate cibi che possano causare difficoltà nel farvi raggiungere un sonno che sia ben riposante. Alzatevi, prendete un po' d'aria fresca e fate una passeggiata all'aperto, vi aiuterà a rinfrescare corpo e mente qualora la sera prima abbiate consumato troppa cannabis.

Alcuni consumatori di cannabis sostengono che mischiare insieme alcol e cannabis possa amplificare decisamente gli effetti dell'alcol e causare qualche problema la mattina seguente. Evitare l'alcol può essere di grande aiuto se volete evitare di svegliarvi con il mal di testa.

Headache, brain fog and fatigue after weed

Annebbiamento cerebrale e stanchezza causati dall’erba

Se vi siete concessi una notte brava con concentrati di cannabis, oli e prodotti commestibili, la mattina dopo potreste sentirvi un po' più pigri e meno svegli del solito. Una bella doccia rinfrescante ed energizzante è un ottimo modo per riassestare le cose, insieme ad un po' d'aria fresca e una camminata veloce. Una colazione nutriente ed una tazza di caffè nero mattutino sono un altro buon modo per ritornare in azione ed affrontare la giornata!

Nausea post hangover da erba

La nausea può essere davvero causata dall'erba? O magari potrebbe essere stata causata da qualcos'altro, come l'alcol, la disidratazione o una scelta sbagliata del cibo la sera precedente? Molti consumatori di cannabis medica effettivamente fanno uso di cannabis proprio per diminuire quella sensazione di nausea. Ad esempio, alcuni pazienti affetti da cancro che vengono sottoposti a chemioterapia utilizzano la cannabis per ridurre i sintomi di nausea causati dalla chemio.

Questo articolo tratto dal British Journal of Pharmacology spiega perché la cannabis sia un antidoto così efficace contro la nausea. Nella terminologia medica, le proprietà anti-nausea della cannabis sono note come effetti anti-emetici. Un rimedio tradizionale per la nausea a base di erbe naturali è il tè allo zenzero, che si pensa aiuti a placare lo stomaco. Alcuni consumatori di CDB sostengono che il CBD aiuta a diminuire gli effetti del THC nel caso in cui siate in hangover da erba.

Nausea and dry eyes from a weed hangover

Occhi secchi ed arrossati dopo aver fumato erba

Se notate che i vostri occhi si seccano o si arrossano eccessivamente dopo aver fumato cannabis, vi consigliamo l’uso di un collirio, il quale riduce drasticamente l’arrossamento. Sappiate però che gli occhi secchi ed arrossati possono anche essere segno di un’irritazione oculare, sappiate che dei principi attivi in gocce oculari come il Naphazoline Hydrochloride o l’Hamamelis Virginiana possono ridurre ed alleviare questo fenomeno.

Se passate molto tempo a fumare joint con altre persone in un ambiente affollato, gli effetti del fumo passivo sono una delle principali cause di irritazione oculare per alcune persone. Provate ad aprire una finestra e fate sempre circolare un pò di aria fresca durante le vostre sessioni di fumo. Oppure, se siete preoccupati per gli effetti sulla salute della combustione, potete considerare l'acquisto di un vaporizzatore di cannabis. Il vaporizzatore è privo di combustione, quindi senza fumo. Inoltre il vaporizzatore è più efficiente poiché il vostro prezioso THC consuma in maniera minore senza scomparire quindi velocemente in una nuvola di fumo. La vostra erba dunque vi durerà fino a 2-3 volte di più quando vaporizzate invece che fumare.

Correlati:
Dutch Passion Vaporizzatori
Come consumare cannabis in modo sicuro e salutare

L’erba è in grado di curare un hangover da alcool?

Can cannabis cure an alcohol hangover?

L'erba è in grado di curare i postumi di una sbornia? Secondo molti, sì, la cannabis è un modo efficace per curare i peggiori sintomi di una sbornia tradizionale causata dall'alcol. Questo in parte è dovuto al fatto che la cannabis è un efficace anti-emetico (anti-nausea). Naturalmente, la cannabis non potrà cambiare il fatto che il vostro corpo sia cronicamente disidratato dall'alcol e con un disperato bisogno di acqua. Ma la cannabis è considerata un modo efficace per alleviare nausea, mal di testa e dolori corporei. Ricordatevi sempre però che il prezzo da pagare per l'uso di erba nel curare i postumi della sbornia è quello che dopo vi sentirete high. Questo fattore potrebbe compromettere ciò che dovrete fare nel corso della vostra giornata.

Come prevenire un hangover da erba

Se di tanto in tanto vi sentite un po' intontiti la mattina dopo una pesante sessione di cannabis, considerate la possibilità di diminuire la quantità di erba utilizzata. Se avete già fumato, vaporizzato o dabbato abbondantemente, noterete che non otterrete lo stesso "effetto punch" nel continuare a perseverare. Questo perché la cannabis essendo una "droga leggera", semplicemente non vi permette di arrivare ad un high esagerato. Eventualmente arriverete al punto in cui un consumo continuato di cannabis sembrerà non farvi più sballare. Arrivati a quel punto, forse è meglio se risparmiate la vostra scorta per un altro giorno e dormite un po'.

Weed hangover

Correlati:
Perché una quantità di THC maggiore non sempre ti fa sentire più high

Altre opzioni per prevenire i postumi di una sbornia includono l’utilizzo di alcune varietà con THC più basso, magari qualche varietà con un po' di CBD. Non tutti preferiscono un’erba con dei livelli di THC molto elevati. La collezione di semi di cannabis di Dutch Passion vi dà la possibilità di selezionare esattamente la quantità di THC della varietà che volete coltivare.

Varietà a basso contenuto di THC, 0-5% THC.
Varietà con THC medio, 5-10% THC
Varietà con THC elevato, 10-15% THC
Varietà con THC molto elevato, 15-20% THC
Varietà con THC estremamente elevato, oltre il 20% di THC

Ricordate sempre che il livello medio di THC nell'erba dei coffee-shop olandesi si aggira "solo" intorno al 15-16%. Questi dati secondo una ricerca ufficiale del governo olandese riguardante la potenza dell'erba venduta nei coffeeshop. Se questo vi sembrerà sorprendente, allora date un'occhiata al seguente articolo:

Correlati:
Cos’è un alto contenuto di THC per la Cannabis?

Tutti noi abbiamo un sistema endocannabinoide diverso ed unico, il che significa che ognuno di noi reagisce in modo diverso ai vari livelli di cannabinoidi e alle combinazioni tra loro. Alcuni sceglieranno una varietà ricca di THC come prima scelta ogni volta. Ma sono molte le persone che preferiscono dei ceppi con del CBD e con dei livelli di THC leggermente più bassi.

Correlati:
Cannabis ricca di CBD

Uno dei vantaggi di coltivarvi la vostra cannabis da semi femminizzatiautofiorenti è che potete selezionare le genetiche migliori capaci di offrirvi il massimo del piacere e della soddisfazione. Inoltre, coltivare la propria cannabis partendo dai semi è sinonimo di purezza e sarete certi che sia priva di contaminanti. Coltivarsi la propria erba è anche il modo più economico per godervela. Anche se dovrete acquistare un sistema di coltivazione completo con un grow-box ed una luce di coltivazione, il costo dell'acquisto verrà ampiamente ripagato dopo il primo raccolto.

Per molti consumatori di cannabis, il concetto di un miserabile post-sbornia non è qualcosa con cui ci si possa realmente relazionare o di cui si possa pretendere di avere un'esperienza diretta. La maggior parte di chi ha confrontato (e contrastato) gli effetti di un consumo eccessivo sia di cannabis che di alcol, afferma senza dubbio che sono i postumi di una sbronza da alcool ad essere considerati come i più gravi. Chi consuma cannabis in modo sensato, difficilmente racconta di un hangover da erba.

Hangover da erba: come evitare di svegliarvi ancora high
Dicembre 24th 2020
Categorie : Prodotti Cannabici

lascia un commento