Qualità dei coffee-shops vs qualità coltivata in casa: il caso Power Plant (1/2)

Qualità dei coffee-shops vs qualità coltivata in casa: il caso Power Plant (1/2)

Anche in paesi come l’Olanda, dove la cannabis è ampiamente disponibile per l'acquisto all’interno dei coffee-shop, molti intenditori preferiscono coltivarsi la propria perché ritengono di saper coltivare una cannabis di qualità migliore rispetto a quella venduta nei coffee-shop.

I coltivatori domestici hanno pieno controllo delle condizioni della loro coltivazione, ad esempio utilizzano delle luci di coltivazione a LED di alta qualità, coltivano con dei fertilizzanti organici, cercano in tutti i modi di garantire che la loro erba non venga contaminata in alcun modo.

Sono tanti i coltivatori domestici che sostengono di saper coltivare con maggior cura ed attenzione ottenendo dei raccolti di qualità superiore. Ma chi ha ragione? L'erba dei coffee-shop è migliore di quella coltivata in casa ed esistono dei dati che lo dimostrano? Oppure la cannabis coltivata in casa è capace di raggiungere una qualità migliore?

Riassunto:
Risultati dei test in laboratorio su alcuni campioni di Power Plant dei coffee-shop olandesi
The High Flyer - test ad occhi chiusi sul fumo dei campioni di Power Plant dei coffee-shop
Recensione e valutazioni della Power Plant dei coffee-shops
Prime impressioni sulla Power Plant dei coffee-shops rispetto a quella coltivata in casa

Risultati dei test in laboratorio su alcuni campioni di Power Plant dei coffee-shop olandesi

Il team di Dutch Passion si è recato in 3 coffeeshop che vendono fiori etichettati come Power Plant. Li hanno comprati e inviati a fare un'analisi indipendente dei cannabinoidi e dei terpeni ed un test ad occhi chiusi del fumo. Innanzitutto bisogna dire che non tutto ciò che è etichettato come Power Plant all’interno di un coffeeshop necessariamente viene coltivato da semi originali di Power Plant. Diciamo che alcuni coltivatori commerciali che riforniscono i coffee-shop olandesi usano il nome di “Power Plant" semplicemente al fine di aumentare l'attrattiva per i turisti.

Ognuno dei tre grafici ci mostra l'analisi dei cannabinoidi per ogni campione. Ci mostra i singoli cannabinoidi (come THC, THCV, CBG, CBC, CBD, CBN ecc.) che sono presenti in ogni campione, e in che quantità.

I cannabinoidi in combinazione al nostro sistema endo-cannabinoide determinano il tipo di sballo che sperimenterete. Vengono elencati anche i terpeni, insieme alle relative concentrazioni che troviamo nelle infiorescenze. Oltre a modellare gusto e aroma, si pensa che i terpeni siano anche in grado di modulare (o "guidare") il tipo di sballo. Sappiate che il contenuto finale di terpeni e di cannabinoidi è determinato da diversi fattori, tra cui la qualità dell'ambiente di coltivazione e l'esperienza del coltivatore.

Il contenuto di terpeni può anche essere condizionato dalla qualità del raccolto essiccato e conciato.

Power Plant fa parte della collezione dei semi femminizzati di Dutch Passion. E 'disponibile in semi autofiorenti come l’Auto Power Plant. I fan dei semi autofiorenti possono dare un’occhiata alla collezione completa di semi autofiorenti di Dutch Passion vincitori di svariate cannabis cup.

Contenuto di THC nella Power Plant dei coffee-shop

I tre campioni della Power Plant dei coffee-shop, numerati 1-2-3, hanno prodotto un livello di THC del 14%, 16% e 17%. Possono sembrare dei numeri bassi, ma in realtà questo è un livello di THC abbastanza tipico nella maggior parte dell’erba venduta nei coffee-shop. L'articolo che segue rivela che, secondo un'indagine annuale del governo olandese sui coffee- shop, il livello medio di THC nei ceppi dei coffee-shop più popolari si aggira intorno al 16%. Ad esempio le varietà di erba dei coffeeshop più costose arrivano ad un livello di THC che si aggira in media intorno al 18%. A confronto non è un granché come aumento del THC, se pensiamo alla crescita del prezzo.

Correlati:
Cos’è un alto contenuto di THC per la Cannabis?

Alcuni proprietari di coffe-shop meno scrupolosi a volte comprano dell’erba più economica dandole un altro nome per tentare i turisti ed aumentare i prezzi. Tenete presente che ciò che trovate nel menu di un coffeeshop potrebbe essere diverso da come descritto e potrebbe essere cresciuto in condizioni non ottimizzate. Ecco perché molti intenditori di cannabis olandesi preferiscono decisamente coltivarsi la propria erba, credendo e sapendo di poter coltivare fiori di una qualità migliore rispetto a quelli disponibili nei coffee shop.

Altri cannabinoidi scoperti nella Power Plant

I risultati di laboratorio ci mostrano che il THC è il cannabinoide dominante, con un livello che si aggira intorno alla media dei coffee-shop, il 16%. Ma sono presenti anche altri cannabinoidi. CBG (Cannabigerolo) e CBC (cannabicromene) sono i cannabinoidi a seguire più dominanti, anche se i livelli sono inferiori allo 0,5%. Anche il CBN, un prodotto di decomposizione del THC, è presente in ogni campione. Sono presenti anche tracce di CBD e THCV.

La presenza di un profilo cannabinoide a tutto tondo aiuta l'effetto entourage della cannabis. Si tratta di un meccanismo avanzato in cui i cannabinoidi possono agire in modo sinergico, amplificando i loro effetti individuali.

Chi è interessato ai cannabinoidi CBG e THCV può dare un'occhiata alla collezione di semi con Cannabinoidi Speciali di Dutch Passion. CBG-ForceAuto CBG-Force sono semi di CBG che producono il 10-15% di CBG sulle cime essiccate, con dei livelli di THC inferiori allo 0,15%. THC-Victory è una varietà femminizzata che produce cime che hanno circa il 6-8% di THC e un livello simile di THCV.

The High Flyer - test ad occhi chiusi sul fumo dei campioni di Power Plant dei coffee-shop

I tre campioni di Power Plant (etichettati #1, #2 & #3) sono stati sottoposti ad un test del fumo alla cieca. Potete vedere il rapporto video qui sotto. Un test del fumo “ad occhi chiusi" è il modo migliore per assicurarsi che nessun tipo di pregiudizio subconscio influenzi la recensione. Le cime sono state valutate per l'aspetto visivo e per l'aroma. Da ciascun campione è stata fatta una canna ed è stata effettuata una valutazione del gusto sia sulla canna spenta che sulla canna accesa.

Il campione preferito a tutto tondo era il numero 3. Cosa interessante da dire, era il campione con i livelli più alti di THC (16,8%) e anche i livelli leggermente più alti di CBD, CBG e CBC. C’è da notare che i test del fumo alla cieca possono produrre delle opinioni diverse quando si utilizzano diverse persone ad effettuare il test. Questo accade semplicemente perché ci sono tante opinioni diverse su ciò che costituisce un buon aroma e un'alta qualità.

Ognuno di noi ha un sistema endo-cannabinoide (endo cannabinoid system) unico, quindi si pensa che tutti noi sperimentiamo degli effetti leggermente diversi, anche dallo stesso ceppo di cannabis. Questo è un altro motivo per cui molte persone preferiscono ricercare e coltivare con cura i propri semi di cannabis.

Avere il pieno controllo sulla precisa genetica acquistata e sul modo in cui vengono coltivati e poi raccolti, sono i motivi più comuni per cui le persone preferiscono coltivare i propri semi di cannabis da soli. Altri motivi importanti includono il fatto che una coltivazione fatta in casa è più economica rispetto all'acquisto della cannabis essiccata ed è meno probabile che contenga delle impurità (prodotti chimici, insetticidi, muffe, ecc.).

Recensione e valutazioni della Power Plant dei coffee-shops

Recensione sull’aspetto sui campioni di Power Plant

Le valutazioni sull'aspetto dei campioni #1, #2 e #3 sono state valutate rispettivamente : 5/10 (#1), 6/10 (#2) e 7,5/10 (#3). Spesso i fiori dall'aspetto ricoperto di bianco sono i più potenti, ma notoriamente è alquanto difficile valutare la potenza solo dall'aspetto.

Recensione sull’odore della Power Plant

Le valutazioni olfattive sui campioni #1, #2 e #3 sono state valutate rispettivamente : 6/10 ( #1), 6,5/10 (#2) e 7,5/10 (#3). L'aroma viene formato dai vari terpeni presenti, è una caratteristica soggettiva. Alcune persone hanno delle preferenze sui diversi profili olfattivi. Alcuni preferiscono degli aromi fruttati, altri invece amano un aroma ricco più hash, altri ancora preferiscono il classico aroma skunk.

Power Plant fa parte della collezione di semi classici di Dutch Passion. Ci sono anche altre famiglie di semi di cannabis tipo la famiglia Skunk, la famiglia Orangela famiglia Blue ecc. Ognuna con il proprio delizioso profilo di sapore unico. Se avete delle difficoltà nel decidere tra le varie opzioni di semi di cannabis, allora date un’occhiata al seguente articolo, potrebbe esservi utile.

Correlati:
Come trovare la miglior varietà di cannabis per le tue esigenze

È interessante notare che, dei tre campioni, il numero 2 era in realtà leggermente superiore al numero 3 in quanto a terpeni dominanti (beta-mircene, beta-carifilene e alfa-umulene). Ciò ci suggerisce che è la miscela di terpeni, invece dei livelli assoluti, a rendere l'odore più attraente.

Recensione del gusto della Power Plant

Le valutazioni sul gusto dei campioni #1, #2 e #3 sono state valutate rispettivamente : 6/10 (#1), 6,5/10 (#2) e 7,5/10 (#3). Il gusto è stato valutato con un ‘tiro asciutto', aspirando la canna prima di accenderla.

Il gusto è un'altra di quelle cose altamente soggettive che spesso dipende dalle opinioni personali di chi assaggia. Alcuni coltivatori preferiscono coltivare dei semi di cannabis che producano fiori dal sapore fruttato, se la pensate così anche voi allora l’articolo che segue vi piacerà.

Correlati:
La Top 5 dei semi di cannabis dal sapore fruttato

Recensione della combustione della Power Plant

Alcuni coltivatori ritengono che vaporizzare sia il modo migliore per assaporare la varietà dei sapori e dei gusti dei vostri fiori. Senza la complessità della combustione il vaporizzatore vi permette di far emergere il profilo gustativo completo. Alcuni fumatori old-school però non sono d'accordo, sostenendo che il gusto più ricco emerge solo quando la cannabis viene bruciata in un bong o in uno spinello.

Le valutazioni sulla combustione dei campioni #1, #2 e #3 sono state valutate rispettivamente : 6/10 (#1), 6/10 (#2) e 7,5/10 (#3). Ciò nonostante il fatto che il campione #2 avesse il profilo terpenico leggermente più ricco. In totale, al campione #3 è stato assegnato il punteggio complessivo più alto. Era il campione di cannabis con il contenuto di cannabinoidi più elevato.

Slide thumbnail

Power Plant®

Original South African Power Plant

Flowering

Femminizzata

Environment

Interiore

Family

Classics

Flowering time

8 settimane

Indica/Sativa

Sativa

Yield

XXL

THC

Elevata

Cup Winner

Premiato

Ordina Adesso

Power Plant®

Original South African Power Plant

Flowering

Femminizzata

Environment

Interiore

Family

Classics

Flowering time

8 settimane

Indica/Sativa

Sativa

Yield

XXL

THC

Elevata

Cup Winner

Premiato

Ordina Adesso

Power Plant®

Original South African Power Plant

Flowering

Femminizzata

Environment

Interiore

Family

Classics

Flowering time

8 settimane

Indica/Sativa

Sativa

Yield

XXL

THC

Elevata

Cup Winner

Premiato

Ordina Adesso

Prime impressioni sulla Power Plant dei coffee-shops rispetto a quella coltivata in casa

semi della Power Plant sono tra i semi sativa più votati nella collezione Dutch Passion. Sono popolari per svariati motivi, ma la velocità di fioritura (di circa 9 settimane) per una varietà
          
così produttiva significa che la Power Plant ha molti più acquirenti ripetuti rispetto alla maggior parte delle altre varietà.

C'è chi addirittura si rifiuta di coltivare qualsiasi altra varietà! Power Plant è molto nota per chiunque voglia coltivare con metodo SCROG o SOG. Uno dei feedback più comuni dei clienti a riguardo alla Power Plant è semplicemente il fatto che sia una varietà così facile e semplice da coltivare. Si noti il feedback, qui sotto, di qualche membro del forum dei diari sulla coltivazione (Grow Diaries grow forum). Il tema comune è che con la Power Plant i rendimenti elevati arrivano con poco sforzo. Se siete alla ricerca di una varietà sativa affidabile, veloce e dai raccolti abbondanti, che vanta decenni di coltivatori affezionati ed altamente soddisfatti, allora i semi della nostra Power Plant vantano le nostre migliori raccomandazioni.


Browse all Growdiaries Power Plant harvest reports.


Sono in molti gli appassionati della Power Plant che preferiscono coltivarsi la propria piuttosto che correre il rischio di comprarla nei coffee-shop. Con una versione di Power Plant da coffee- shop, non saprai mai veramente come è stata coltivata la pianta, né se si tratti davvero di una Power Plant reale.

Molti coltivatori domestici ritengono che coltivandosi i migliori semi di cannabis da soli, con le migliori condizioni di coltivazione, con delle luci di coltivazione a LED, riescono a raggiungere dei livelli di THC che si aggirano, e a volte superano il 20%. Questo livello di THC è un po' più alto rispetto ai livelli tipici che raggiunge l’erba di strada e dei coffee-shop. Coltivare i propri semi di cannabis vi darà il pieno controllo sulla coltivazione e sui tempi di raccolta e per alcune persone ciò è fondamentale.

Correlati:
Optimising your grow room conditions

Rimanete sintonizzati sul blog di Dutch Passion per un articolo di approfondimento dove vedrete un'analisi e un test del fumo ad occhi chiusi sulle cime di Power Plant coltivati da semi di Power Plant originali.

Se avete in programma di coltivare alcuni semi di Power Plant, le seguenti recensioni di coltivazione potrebbero essere una lettura utile. E notate che Power Plant e Auto Power Plant sono attualmente in offerta speciale "Compri uno e ne prendi uno gratis”!

Correlati:
Power Plant seeds grown in soil/coco mix under HPS grow lights
Power Plant seeds grown under 12/12 light from germination to harvest
All about Power Plant - heavy yielding, THC-rich best selling cannabis seeds
Qualità dei coffee-shops vs qualità coltivata in casa: il caso Power Plant (1/2)
Ottobre 30th 2020
Categorie : Varietà di Cannabis

lascia un commento